• 1
  • 2
  • 3

La rete cattura la nebbia e spreme l'acqua

di Roberto Semenzato

duecento " trappole " verseranno sul deserto 50 mila litri al giorno. un progetto canadese per ricavare acqua potabile dalla nebbia

L' Unione Europea ha finanziato un progetto pilota nelle aride regioni costiere del Peru' e del Cile TITOLO: La rete cattura la nebbia e spreme l' acqua Duecento "trappole" verseranno sul deserto 50 mila litri al giorno. La nebbia irrighera' il deserto costiero peruviano e cileno.

Può sembrare un' utopia, eppure e' in questo senso che si muovono diversi ricercatori e l'Unione Europea sembra condividere le loro speranze tanto che ha approvato un progetto dal titolo "La nebbia, una nuova risorsa idrica per lo sviluppo sostenibile del deserto costiero del Peru' e del Cile".

Leggi tutto...

Di Pietra, di Acqua

di Agostino Manni

Il giorno che ho compiuto trentatre anni vivevo a Bologna, e condividevo casa e lavoro (e amicizie, e impegno politico) con Mino "Cocò" Specolizzi. Per quella occasione Mino mi aveva regalato un libro, "Archeologia dell'acqua", una sorta di storia delle tecniche di distribuzione del liquido ai tempi in cui non esistevano pompe o carburanti e le sole forze motrici conosciute erano quelle degli animali, tra cui l'uomo (o, ancora più spesso, la donna).

All'epoca io lavoravo come idraulico in una ditta di ristrutturazioni edili dove anche Mino lavorava, da più tempo, come muratore. In quel periodo aveva pubblicato un piccolo pamphlet, un libretto di poesie -o meglio, di parole senza regole- dal titolo "Le memorie di un muratore triste", nonostante lui fosse nel suo mestiere molto bravo e non mancasse sicuramente di volontà ('triste', a Bologna, sui cantieri -ma credo, in generale, in tutta la città- non significa malinconico, ma 'scarso', incapace, indolente).

Leggi tutto...

Ti faccio l'acqua dall'aria

di Antonio Bruno

Nel Salento leccese ci sono moltissimi muretti a secco in pietra calcarea. Si possono osservare fino a 14 chilometri lineari di muretti a secco per chilometro quadrato.

Tutte queste pietre messe una sull’altra con una tecnica antica quanto i nostri padri venuti tanto tempo fa, da Oriente, dalla mezza luna fertile, per colonizzare questo territorio. In pratica terreni che erano destinati a pascolo, venivano spietrati grazie alla fatica e al lavoro dei nostri antenati che poi utilizzavano queste pietre sia per la costruzione dei muretti a secco, che per quelle costruzioni rurali note come Pagghiare e Furnieddrhi.

Leggi tutto...

Ascolta tu, Nena

di Milena Magnani

Ascolta tu, Nena. Ho visto qualcuno camminare sopra la mezza luna bianca. Una sagoma che si intravede appena, pietra dopo pietra. E forse è il nostro futuro in siesta, o in passeggiata silenziosa.

Si muove lento ca pare ca balla Scalino dopo scalino. Appare e scompare. Cammina la vita che vola via. Così magra. Quelle giornate che abbiamo provato a trattenere con le mani. Estati. Primavere. Domeniche.

Un movimento che proviamo fermare : oh! Che proviamo di nuovo . Oh!! Ma niente. Qualcuno cammina e dissolve… va verso la piantagione dei garofani che l’attimo dopo non lo vedi già più… Ascoltami tu, Nena.

Leggi tutto...

Puglia

di Chiara Mercurio

Sole, Umidità e Vento alla base dell’ ORTO DEI TU’RAT

Un parco agricolo-ecologico un po’ speciale

Chiudiamo per un attimo gli occhi e pensiamo al paesaggio salentino: distese di alberi d’ulivo, terra rossa, muri a secco,e poi ancora sole, sole, tanto sole, umidità e vento, è il Salento…ed è proprio qui tra le campagne salentine che troviamo incastonato l’Orto dei Tu’rat, un parco agricolo-ecologico tutto speciale, un ecosistema sostenibile dal punto di vista paesaggistico e ambientale.

Leggi tutto...

Orto dei Tu'rat Via Marco Polo 67, 73055 – (TORRE SUDA) RACALE (LE)
Cell (+39) 3282260629 – e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
C.F.: SPCCSM61P05H147O P.IVA: 02865991208

TERMINI & CONDIZIONI - PRIVACY POLICY - INFORMATIVA COOKIE

Puglia EventsEPPELA: le mezzelune fertili che spremono acqua dalla pietra

Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL
in collaborazione con Salento Open Source