• 1
  • 2
  • 3

Appunti per un Orto Salentino.

Appunti per un Orto Salentino

di Raffaele BB Lazzara Agosto 2011*

“difint i palés di oràr o aunàr I nons dai dius grecs o cines Mor di amour par li vignis E i fics tai orts” (P. P. Pasolini)

 “My my, hey hey Rock’nroll is here to stay” (N. Young)

Con i piedi ancora incerti, sceso dal treno nella bella e rossa terra degli ulivi, muovo i primi passi imprecisi, zoppico barocco dietro allo zio che mi porta nell’orto. L’ora è panica, il cielo è azoto blues. Sono nel silenzio di questa campagna aperta, abitata da pietre, sabbia, cardi e carrubi, finocchi e sterpi. Megaliti.

Leggi tutto...

Goccia dopo Goccia - Sostieni l'orto.

La peculiarità che alcuni sogni hanno è quella di viverli ad occhi aperti. E’ quindi dal sogno si genera una realtà. La particolarità che hanno le strutture in pietra (con funzioni di condensatori di aria umida) che compongono l’impianto dell’Orto dei Tu’rat è quella di generare una sostenibilità in un territorio dove la parola “sostenibilità” si carica di connotati e significati che rimandano a impegno, fatica e passione. Quindi su un piano simbolico l’Orto dei Tu’rat si prefigge l’impegno a fare in modo che l’equilibrio tra sfruttamento delle risorse (acqua) e uomo, torni ad avere una connotazione più simile alle leggi della natura del territorio Salento, dove l’intervento dell’uomo è solo di monitoraggio e rispetto per le leggi che la natura ha imposto a questo lembo di terra.

Leggi tutto...

Inagurazione Accademia del Rinascimento Mediterraneo

CONVEGNO DI INAUGURAZIONE

“Accademia del Rinascimento Mediterraneo”

Primo ciclo di corsi e percorsi

Lo scopo del primo ciclo di conversazioni è di far lievitare la consapevolezza delle caratteristiche fondative del Nuovo Rinascimento trasmettendoci reciprocamente e interdisciplinariamente le nostre intuizioni, esperienze e progetti che vanno in questa direzione. Pertanto i primi partecipanti formeranno il primo “stormo” di angeli che sul territorio cominceranno ad influenzare i rispettivi ambiti personali e professionali.

Leggi tutto...

Nebulose spirali di macerie: breve viaggio nella desertificazione

di Cosimo Specolizzi.

“La distanza che ci separa da quel luogo è incalcolabile, può trattarsi di una strada o di un intero mondo”.

Non avrei mai pensato che l’Uomo potesse commettere azioni così sconsiderate fino ad operare una trasformazione così rovinosa del paesaggio . In tanti continuiamo domandarci quale matrice culturale ci sia all’origine di scelte irresponsabili; scelte che ci lasciano davanti agli occhi uno spettacolo terrificante.

Leggi tutto...

Contaminazioni saline

di Mino Specolizzi

Proviamo a immaginare il territorio pugliese, in particolar modo quello salentino come una enorme piattaforma dove al suo interno scorrono fiumi e torrenti a varie profondità, sorgenti che si immettono nel mare e dal mare sorgenti che si intrufolano nel territorio fermo. Questi fiumi e sorgenti hanno nomi come Idume, S. Cesarea, Chidro, Boraco, Battentieri, Riso, Tara, Galese ecc. per stare al solo territorio salentino, anche se da questo punto di osservazione non ci è consentito di parlare di confini e frontiere.

Il sottosuolo è perennemente in soluzione di continuità con il mare di albania, della croazia ed il territorio stesso confina con l’altopiano murgese, il tavoliere ed essi con la campania e via discorrendo.

Leggi tutto...

Orto dei Tu'rat Via Marco Polo 67, 73055 – (TORRE SUDA) RACALE (LE)
Cell (+39) 3282260629 – e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
C.F.: SPCCSM61P05H147O P.IVA: 02865991208

TERMINI & CONDIZIONI - PRIVACY POLICY - INFORMATIVA COOKIE

Puglia EventsEPPELA: le mezzelune fertili che spremono acqua dalla pietra

Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL
in collaborazione con Salento Open Source